//
tab.1

Tab. 1 – Principali vitigni citati dai georgici latini

(Catone 1, Varrone 2, Virgilio 3, Columella 4, Plinio 5, Isidoro 6)

Vitigno

Autore

Note: caratteristiche probabili, riferimenti a vitigni e vini originati ecc.
Aegia

5, 6

Uva da tavola per pergolati, di origine greca.
Albuelis

4, 5

Varietà da vino, forse la Gaglioppa (attuale Gaglioppo?) e l’Elbling.
Alexandria

5

Uva da tavola del monte Phalacra o forse di Alessandria d’Egitto.
Allobrogicae

4, 5

Vitigni da vino dell’Italia settentrionale e della Gallia, resistenti al freddo, forse hanno dato la Mondeuse, la Syrah, il Raisingrappe, il Nebbiolo, per il sapore di “picatum” o “goudron” dei loro vini.
Allopecis

5

Varietà da vino, molto nota in Campania dove potrebbe avere dato la “Coda di Volpe”; in Toscana forse il Trebbiano T. (Ugni blanc)
Ambrosiaca o Ambrosia

5

Uva da tavola, di origine greca, resistente alle intemperie.
Aminea gemina maior 

 

 

1, 2, 3, 4, 5, 6

Le Aminee sono vitigni da vino, forse importati dagli Aminei dalla Tessaglia; furono molto coltivate nella Magna Grecia; con queste varietà si elaborava il Falerno.

Forse si tratta delle uve che hanno dato le varietà “greche” o “greci”, lo Chasselas, il Meunier, il Riesling italico ed il Rieslingrenano, il Fiano, la Falanghina e la Falerna.

Aminea gemina minor

1, 2, 3, 4, 5, 6

Aminea lanata otomentosa
Aminea maior (omaius)

1, 2, 3, 4, 5, 6

Aminea minor (ominusculum)

1, 2, 3, 4, 5, 6

Apianae

1, 4, 5, 6

Vitigni da vino conosciuti anche come “Apicium” o “Apicius”, perché attiravano le api; molto noti presso gli Etruschi e Greci (forse Psithia o Sika); con tutta probabilità si tratta dei nostri vari “Moscati” e “Moscatelli”, ma non si possono escludere le Malvasie od altri vitigni.
Argitis

3, 4

Varietà da vino, forse ha dato il Riesling renano.
Basilica o Balisca

4, 5, 6

Vitigni da vino di origine greca, di cui la “Basilica minor” avrebbe dato, forse, il “Moscato a piccole bacche” dei francesi = Moscato bianco italiano.
Biturica

4, 5, 6

Uva da vino il cui nome deriverebbe da Bitunges (Berry) o dal popolo Bituriges Vibisci del Mèdoc; avrebbe dato origine alla famiglia dei Carmenets (Cabernet Sauvignon, C. franc, Merlot, Petit verdot ecc.) del Bordolese e forse il Gamay (Biturica minor).Columella non la ritenne una varietà bordolese.
Bumastus

3, 5

Uva da tavola, forse Mennavacca = Pergolana = Regina = Dattierde Beyrouth = Razaki = Afuz-Aly (di origine orientale).
Calventina

1, 5

Da vino, originaria di Cuma.
Ceraunie

4, 5, 6

Uva da tavola, forse dell’Epiro.
Cinerea

5

Vitigno da vino a buccia di color cenere, forse ha dato origine al “Sauvignon cendrè”.
Conseminia o Conseminea

5

Di Arezzo, vitigno da vino, varietà etrusca, forse ha dato il Canaiolo.
Dactylus

4, 5

Uva da tavola, forse i Pizzutelli = Cornichon = Dedos = KadimBarmak (degli arabi).
Dracontion

4

Vitigno da vino, di origine greca, di qualità.
Duracinas o Duracine

1, 4, 5

Uva da tavola, forse l’Uva Duraca di Napoli, Piquepoul o Marroquin.
Etesiaca

5

Di Arezzo, etrusca, inadatta alla vinificazione, forse silvestris.
Falerna

5

Uva da vino della zona del Falerno.
Forenses

5

Uva da tavola, precoce.
Geminum  Eugeneum o Eugeniae

1, 4, 5

Vitigno da vino, forse originario di Taormina o dei Colli Euganei (donde il nome).
Helvenaciae

4, 5

Vitigno da vino, chiamato Emarcum dai Galli, l’Helvinus minusculusavrebbe dato origine al Pinot nero ed alla Petite Syrah.
Helveolumminusculum o Helvolae

1, 4, 5

Uva da vino, di colore grigio (Helvus), che avrebbe dato origine al Pinot grigio.
Horconia

5

Uva da tavola, della Campania.
Inerticula

4

Varietà da vino, leggero, non inebriante, che i Greci denominarono “Amethyston”.
Lageos

2, 3, 4

Uva da tavola e da vino, detta anche Praecox = Lageaprecocissima, forse la Malvasia verde piccola.
Mareotides albae o Mareotica

3, 4

Varietà da vino originaria dell’Egitto (lago di Mareotis) e poi conosciuta in Grecia (Graeculae vites).
Miscella (albae, nigra)

1, 2

Famiglia di vitigni da vino comprendente diverse varietà.
Murgentinum oMurgentina

1, 4, 5

Uva da vino, di origine siciliana, coltivata in Campania (donde il nome di Pompeiana) e nel Lazio.
Narbonica

5

Uva da vino, originaria della Gallia Narbonense (antica Liguria).
Nomentanae (maior e minor)

4

Varietà da vino di Nomentum, molto colorata, detta “Faecinia” o “Rebulliana”, forse le Tintorie e meno probabilmente il Traminer.
Numisiana

4, 5, 6

Uva da tavola proveniente dalla Numidia, forse la Surcula(Campania), Numisiana di Terracina, Venuncula.
Oleagina

5

Vitigno da vino, originario di Tivoli (donde il nome Tiburtina), ad acino oliviforme, forse ha dato l’Olivetta o Ollivette o Olivelle.
Pariana

5

Da vino, di Pisa, etrusca.
Pergulana

4

Uva da tavola, forse la Pergolese di Tivoli o l’Uva Roia di Napoli.
Perusina

5

Da vino, di Perugia, etrusca.
Picata

4, 5

Varietà che dava un vino con sapore di pece (picatum), come leAllobrogicae.
Picina Uva da tavola, forse Pucina, che diede anche il vino “Pucinum” con aroma di “pece”.
Preciae o Precia o Pretia

3, 4, 5

Varietà da vino, a foglie laciniate, forse ha dato lo Chasselas lacinié.
Psithia

3, 4, 5

Vitigno da vino del gruppo “Graeculae” derivante da Psithia, dove si otteneva il vino “Passum”, forse dalla Corinto (Passolina oPasserina).
Purpurea

4, 5, 6

Uva da tavola a buccia purpurea.
Rhaetica

3, 5

Vitigno da vino della Rezia, forse il Veltliner e la Malvasia rossa del Po.
Rhodia

3, 4, 5

Uva da tavola originaria di Rodi.
Rubelliana

3, 5, 6

Varietà da vino, con tralci rossi, sinonimo di Nomentana, forse ha dato l’Auxerrois.
Sopina o Florentia

5

Da vino, di Firenze, etrusca.
Spionia o Spinea

5

Uva da vino etrusca derivante da Spina, resistente alle piogge autunnali, coltivata nella zona di Ravenna.
Stephanitis

5

Uva da tavola, con grappoli disposti a corona.
Sticula

4, 5

Vitigno da vino, forse di origine greca.
Surrentina

5

Uva da vino, forse l’Aminea gemina minor, molto coltivata nella zona di Sorrento.
Talpona

5

Da vino, di Arezzo, etrusca.
Thasiae o Thasia

3, 4

Uva da vino derivante da Thasia (Grecia).
Tudernis

5

Da vino, di Todi, etrusca.
Unciaria o Uncialis

4, 5

Uva da tavola con acino da un’oncia.*
Vennuncula

4, 5, 6

Vite da vino, a portamento pendulo, necessitante di tutori.
Viennese

5

Vitigno da vino coltivato a Vienne (Francia).
Visula

4, 5

Uva da vino, diffusa presso i Colli Sabini.

 

Fregoni M., 1991. Origine della vite e della viticoltura.

* vedi tab. 2